Salta al contenuto
Rss



Costruita nel XI secolo proprio al di sotto del castello, è visibile da lontano per la sua mole massiccia. L’edificio è stato più volte ampliato e restaurato, tanto che non se ne conosce più la grandezza e la forma originale.
L’interno è a forme di croce latina, ed è ad una sola navata. Sulla parete destra della navata si apre una porta che, tramite una scalinata in pietra, porta al sepolcreto gentilizio dei Principi di Morra, dove nei loculi della parete sono riposano le loro ossa in cassette di legno. Ala centro del pavimento di questo sepolcreto si apre una botola sotto una lastra di pietra. In questa botola c’è uno spazio quadrato, non molto largo con un sedile di pietra per lato. Sul soffitto del pianerottolo, dove inizia la scalinata, non visibile, c’è un locale, che è rilevabile dalla finestrella che si vede sul muro esterno della chiesa. Si diceva che i principi, quando si sentivano in pericolo, attraverso un cunicolo sotterraneao penetravano nel sepolcreto e quindi salivano in questa stanza segreta, dove si nascondevano per il tempo necessario. Sotto il coro, la sacrestia e il braccio sinistro della croce, ci sono dei sotterranei dove venivano in antichissimi tempi deposti i morti. Il locale sotto la sacrestia era riservato ai sacerdoti, gli altri erano per altri defunti. Il De Sanctis, nel suo libro ’La Giovinezza’ parla del locale dove erano i preti morti, seduti su di una sedia, che lui aveva visto da bambino per un buco nel muro della chiesa di fronte a casa sua, dove si era arrampicato con una scala.
La chiesa durante i secoli è stata più volte danneggiata dai terremoti; l’ultimo, quello del 23 novembre 1980, la distrusse in modo tale che la Soprintendenza per i beni Architettonici e Culturali ha impiegato ben 24 anni per restaurarla. È stata riaperto al culto sabato, 1 maggio 2004, dall’Arcivescovo della nostra Diocesi Padre Salvatore Nunnari, con una cerimonia solenne. Per l’occasione il Sindaco, Dr. Rocco Di Santo e il Moderatore della Parrocchia don Antonio Cimmino, hanno invitato, oltre ai morresi residenti, anche tutti i morresi emigrati in tutto il mondo. La posta per quel giorno ha emesso un timbro speciale. La piazzetta davanti alla chiesa e i rispettivi muri, sono stati fatti ultimamente al posto della Chiesa della Congregazione e di casa Strazza, che furono demolite. Il giorno dopo l’apertura nella chiesa è stato tenuto un concerto di musica lirica con la cantante Daniela Di Pippo e il pianista Luca Burini.




Inizio Pagina Comune di MORRA DE SANCTIS (AV) - Sito Ufficiale
Piazza Francesco De Sanctis - 83040 MORRA DE SANCTIS (AV) - Italy
Tel. (+39)0827.43021-43456 - Fax (+39)0827.43081
Codice Fiscale: 82000950640 - Partita IVA: 00287070643
EMail: municipio@comune.morradesanctis.av.it
Posta Elettronica Certificata: protocollo@pec.comune.morradesanctis.av.it
Web: http://www.comune.morradesanctis.av.it


|